Passa ai contenuti principali

" PESARO INASPETTATA "

Nelle Marche una città che non ti aspetti.

Pesaro e la sua rivincita.

Ho passato un week end lungo di metà maggio in questa località scelta per caso.
Obiettivo: godere di un clima mite e di un bel mare azzurro.
Oltre a soddisfare le aspettative, questa interessante città è stata una sorpresa:
incredibilmente ricca di storia, cultura, architettura e armoniosi panorami!


Il mare e la spiaggia di Pesaro, ideali per famiglie con bimbi piccoli.

Passeggiando per le vie sul mare non si può non restare affascinati dalla storia e dalla bellezza di queste inestimabili ville.

Le meravigliose ville in riva al mare del '900.






Eventi: le celebrazioni dell'anniversario dei 150 anni dalla morte di Rossini.

Pesaro è la città natale del compositore Gioachino Rossini, uno dei più famosi compositori tra la fine del '700 e metà '800; 
ha composto svariate opere musicali e all'epoca era famosissimo.
Non sapevo assolutamente di questa iniziativa, e mi ha incuriosito visitare la sua casa e tantissimo materiale storico originale dell'epoca, tra cui documenti e modellini utilizzati da Rossini durante il suo lavoro.

www.gioachinorossini.it

Uno dei manifesti delle sue rappresentazioni "La Cenerentola".
Spiritose rappresentazioni dell'epoca di Rossini.

Il modellino della rappresentazione della Cenerentola.

Oltre alla visita presso la casa natia di Rossini, sono comprese nel biglietto altre 2 visite, una presso i Musei civici a Palazzo Mosca, dove sono presenti ricchissime collezioni di arti decorative, tra cui la pala della Vergine del Bellini.

L'esterno di Palazzo Mosca e l'opera dell'artista Vangi all'esterno con Rossini.

Tutte le curiosità sulla città di Pesaro sul magazine  "In magazine"

Luxury Addict consiglia: da non perdere il locale Casetta Vaccaj Caffè di Pesaro, per non perdere l'atmosfera dei primi del '900 mentre si sorseggia un buon caffè tra un museo e l'altro.



La visita ai musei si conclude con l'area archeologica di via dell'Abbondanza, dove è presente e per buona parte integra un'abitazione romana dell'età imperiale;
infatti Pesaro ovvero Pisaurus, fu fondata dai romani come colonia e base militare, e nel I secolo d.C. visse il suo massimo splendore.
Incredibilmente restano molte testimonianze e sono visitabili.

Un centro città "molto fashion".

Terminata la visita "culturale" è doveroso dedicarsi alle favolose vie del centro, ricche di bei negozi, che in particolare si concentrano sulla via principale, da cui si scorge sempre il mare all'orizzonte.
Oltre alle svariate vetrine della Boutique Ratti ove trovare tutte le ultime tendenze in fatto di moda per lui e per lei, non tutti sanno che Pesaro è la città natia del brand La Brandina.

Il Flagship in centro a Pesaro.




E adesso una bella cenetta.


Città di mare, pesce squisito!
Abbiamo provato due ristoranti diversi:
uno classico, frequentato dai "locali" e un pò defilato, l'Osteria del viale, ove i piatti sono quelli della tradizione, come il baccalà con patate.
Antipasto freddo di mare a Pesaro.

Baccalà e patate, Osteria del Viale, Pesaro.

L'altro ristorante che abbiamo voluto provare è L'angolo di Mario, ove il pesce è sempre della tradizione, ma con sapori più "freschi".
Inoltre il vino bianco della casa in bottiglia è ottimo!

Antipasto misto di mare a Pesaro.

Il pescato del giorno in guazzetto delizioso presso L'angolo di Mario.

Piazza della Libertà a Pesaro, sul mare.
Il dopo cena è ricco di locali sul lungo mare, che spaziano dal disco bar a ottime gelaterie, da birrerie a stabilimenti balneari con musica, che per essere solo nel mese di maggio, erano particolarmente affollati!

E nelle vicinanze.

Oltre a Pesaro nelle vicinanze potete visitare Fano, Urbino e la vicina Cattolica, da cui si può ammirare l'unico tramonto sul mare di tutto l'Adriatico.
L'offerta naturalistica propone le Marmitte dei Giganti, un singolare corso d'acqua con altissime rocce scolpite nei secoli dal vento di queste gole montane, anche se il percorso si conclude pressoché qui, poiché non abbiamo trovato sentieri.

Le marmitte dei giganti.

Il tramonto da Cattolica e Gabicce.


Pesaro è una magnifica città con un magico aspetto storico del '900, ma che riserva un cuore pieno di modernità e avanguardia, e che personalmente, per essere abituata alla mia città, Ferrara, è molto più ricca di fascino e di attrattiva; molte altre città italiane si dovrebbero ispirare a Pesaro.
Comunque l'Italia è pur sempre il Bel Paese, e ovunque si soggiorni, di cose belle da vedere se ne trovano sempre e comunque!


Post popolari in questo blog

Passion for extensions

Da decenni sono l'accessorio per cambiare look in poche mosse.

Lunghi, lunghissimi, mossi o lisci, è davvero semplice grazie all'aiuto delle infallibili extensions, e senza danneggiare i capelli!
Cosmoprof è meglio. Da anni frequento il Cosmoprof per cercare le migliori extensions da acquistare, dato che qui i prezzi sono sensibilmente più bassi rispetto alla vendita al dettaglio; c'è inoltre il grande vantaggio di avere a disposizione qualsiasi tonalità di colore, e poter così decidere quale sia la più adatta al colore dei propri capelli.

Con le mollettine è tutto più semplice. Certamente sto parlando delle extensions con clip o mollettine, che si mettono e tolgono senza traumi per i capelli e tutte le volte che si voglia. Bandite le extensions applicate con creatina o cucite, perché danneggiano il capello e una volta rimosse, serve di nuovo un parrucchiere per rimetterle. Inoltre è veramente "posticcio" l'effetto che si ottiene.

Tinta e piastra senza probl…

Hippy Style

Dagli anni '60 ad oggi, lo stile anticonformista e rivoluzionario continua a influenzare la moda.
A partire dal festival estivo Coachella, fino ad arrivare a brand di lusso come Dior, l'hippy style si afferma sia nello street che nel luxury style.
Una contaminazione che parte dal pret a portè.Lo stile hippy persiste ad affiancare la moda sin dagli anni '70; grazie alla sua capacità di reinventarsi e mai di esaurirsi nelle proposte, la nuova stagione lo vede protagonista della nuovissima collezione Dior Cruise 2018.
Lanciata da un clip, ove la musa ispiratrice e protagonista Jennifer Lawrence della casa di moda parigina, racconta dell'importanza dell'intuito....   la collezione si focalizza in particolare su citybag dalle tracolle in eccentrico hippy style, multicolor, cappelli e abiti in tessuti naturali bianchi e neri.


La sovrapposizione di tantissimi i bijou, in argento, pietre naturali e turchesi, segno distintivo dello style hippy, così come i cappelli che acquis…

The Kombat boots

Le oramai note #itgirl come Gigi e Bella Hadid, Kaia Gerber e Olivia Palermo decretano il contemporary urban style della primavera 2018.
Chiamateli come volete: Kombat boots, anfibi, biker boots, ma il modello è sempre lo scarponcino stringato con carro armato dal sapore military.
Al passo giusto. Stare al passo della primavera 2018 vuol dire innanzitutto avere nel guardaroba tassativamente almeno un paio di kombat boots, ovvero un paio di anfibi. I famosi boots stringati e super urban dal sapore military ritornano tra i must have della primavera 2018, rinnovati negli outfit:
per un look casual dal sapore sporty-grunge, l'abbinamento modaiolo è con blazer check, felpa con cappuccio e jeans underground, bilanciato da una borsa ladylike:


Il Blazer monopetto di ispirazione '80 è il protagonista della stagione primaverile: 3 bottoni, mood dichiaratamente maschile e stampa check, da portare con maniche arrotolate:
definizione della giacca needed.
Un modello simile di Zara:


Oltre al …